BIM20007-2.jpg
KESTÈ ( ON GOING )

Le sedie sembrano essere in salotto dapprima del salotto stesso, come se la casa ci fosse cresciuta intorno e per nessuno motivo il contrario. Si portano appresso le macchie di sempre, i culi degli altri, avanzi di paglia ancora in grado di graffiare le gambe. 

Però se le sposti davanti alla finestra della cucina, lì vicino a dove mamma lava i piatti, non troppo vicino a lei che poi si lamenta che lei lava e tu niente, vicino ma non vicino ecco, se sposti le sedie proprio in quel vicino giusto, ci vedi la campagna. 

Gialla e bellissima, che puzza di animali e pioggia, che è insieme nessuna cosa ma tantissime robe diverse. Se ne sta lì a non fare niente, la campagna, sapendo che tutto ciò che c’è da fare lo faremo noi. 

HOZE ( ON GOING )

Il termine portoghese ‘Saudade’, che realmente si pronuncia all´incirca ‘saudagi’ non è traducibile in italiano, se non attraverso una spiegazione più approfondita che ne spiega il significato. Esso infatti rappresenta uno stato d’animo legato a un ricordo nostalgico e allo stesso tempo soave, di persone o cose distanti o estinte, assieme al desiderio di tornare a vederle. Ogni saudade è la presenza dell`assenza, di qualcuno, un luogo o un qualcosa. È il dolore per un momento di vita finito, per la lontananza dalla propria terra, dai propri cari, è la mancanza di un amico perso, è un senso di vuoto che non riguarda ne il passato ne il futuro, è il presente.